Normativa Agevolazioni ONLUS
menù English Noleggio e Gite in Bici Noleggio e Gite in Bici Vendita Oggetti e Abbigliamento Usato Vendita Oggetti e Abbigliamento Usato Sensibilizzazione Ambientale Sensibilizzazione Ambientale Pulizia Immobili Pulizia Immobili Normativa Agevolazioni ONLUS Normativa Agevolazioni ONLUS Manodopera, Pulizia e Manutenzioni Manodopera, Pulizia e Manutenzioni Recupero Vestiti usati Recupero Vestiti usati Giardinaggio e Manutenzione del Verde Giardinaggio e Manutenzione del Verde Francaise English Certificazioni Privacy Storia Chi ci Sostiene Contatti Area Clienti Pagina Principale
 
 
LEGGE 381/91 • All'articolo 1 si dice: Le cooperative sociali hanno lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini, attraverso…lo svolgimento di attività diverse…finalizzandole all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate. • L'articolo 5 offre la possibilità di stipulare convenzioni con le cooperative sociali per l'esecuzione di attività e lavori in luogo di bandi e gare d'appalto pubbliche o private.
Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.Scarica Adobe Flash Player
 

Adempimenti quota invalidi

• IN BASE AI DETTAMI DELLA LEGGE SULL'AVVIAMENTO OBBLIGATORIO AL LAVORO DEI DISABILI, GLI ENTI PUBBLICI E PRIVATI POSSONO ASSOLVERE GLI ADEMPIMENTI PER LA QUOTA A LORO SPETTANTE MEDIANTE 'ASSEGNAZIONE ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI COMMESSE DI LAVORO

Donazioni detraibili

Il Decreto Legislativo n. 460 del 4 dicembre 1997

Le cooperative sociali come la DI MANO IN MANO SOLIDALE sono ONLUS (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale) di diritto, come ha chiarito in maniera inequivocabile il Ministero delle Finanze con la circolare ministeriale 19.5.1998, n. 127/E/1998/74836, secondo la quale “non sono tenuti ad effettuare la comunicazione di cui all’ art. 11 del D. Lgs. n. 460/97 i seguenti enti considerati in ogni caso ONLUS dall’art. 10, comma 8 dell’ anzidetto decreto legislativo: ... le cooperative sociali di cui alla Legge n. 381/91, iscritte nella sezione cooperazione sociale del registro prefettizio”. Alle cooperative sociali si applicano tutte le agevolazioni previste per le ONLUS, di cui le più significative sono le seguenti:

Liberalità (donazioni) a favore di ONLUS:
a) alle persone fisiche che erogano liberalità a favore di ONLUS è riconosciuta una detrazione d’imposta, ai sensi dell’art. 13–bis del D.P.R. 917/86, attualmente pari al 19% della somma corrisposta, fino ad un massimo di € 2065,83 a condizione che il versamento avvenga tramite banca o conto corrente postale. L’agevolazione massima consentita, in termini di risparmio di imposta, è quindi di € 392,50 (pari al 19% di € 2065,83);
b) alle imprese che erogano liberalità a favore di ONLUS è riconosciuta la deduzione dal reddito complessivo della somma erogata a titolo di liberalità, fino ad un massimo di € 2065,83 o del 2% del reddito d’impresa dichiarato. Sembra che i due limiti possano operare alternativamente. Di conseguenza, è possibile la deduzione dal reddito di erogazioni liberali anche di importo superiore a € 2065,83 purché la somma risulti inferiore al 2% del reddito d’impresa dichiarato.

Imposta di bollo: sono esenti in modo assoluto dall’imposta di bollo “atti, documenti, istanze, contratti, nonché copie anche se dichiarate conformi, estratti, certificazioni, dichiarazioni e attestazioni poste in essere o richiesti” da ONLUS (art. 17).
Agevolazione ai fini dell’imposta di registro: l’art. 22 contiene la modifica all’art. 1 della tariffa, parte prima, allegata al D.P.R. 131/86, che disciplina “gli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di beni immobili in genere e atti traslativi o costitutivi di diritti reali immobiliari di godimento ...”, disponendo, a determinate condizioni, l’assoggettamento a tassa fissa in luogo dell’imposta proporzionale dell’8%, nell’ipotesi di trasferimento di proprietà o diritti reali di godimento relativi ad immobili a favore di ONLUS.
Esenzioni in materia di tributi locali: secondo l’art. 21 “i comuni, le province, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano possono deliberare nei confronti delle ONLUS la riduzione o l’esenzione del pagamento dei tributi di loro pertinenza e dai connessi adempimenti”.

 

Il 5 x Mille

La legge finanziaria (Legge 23/12/05 n.266,art.1,comma 337) ha previsto a partire dall’anno 2007 la destinazione, in base alla scelta del contribuente, di una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a finalità di


SOSTEGNO DELLE COOPERATIVE SOCIALI NON LUCRATIVE DI UTILITA’ SOCIALE ONLUS


La nostra cooperativa rientra fra i destinatari di questo cinque per mille per le sue attività di inserimento lavorativo  di persone svantaggiate. Il corrispettivo del 5 per mille raccolto grazie a Voi sarà destinato a aumentare le possibilità di inserimento lavorativo nella nostra cooperativa e a migliorare gli strumenti che utilizziamo. Nell’arco degli anni passati circa 150 persone hanno scelto di aiutare la nostra cooperativa sottoscrivendo la quota del 5 per mille. GRAZIE!

COME AIUTARCI PER AIUTARE?


POTETE DESTINARE LA QUOTA DEL 5 PER MILLE DELLA VOSTRA IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE, RELATIVA AL PERIODO DI IMPOSTA 2012, APPONENDO LA FIRMA NEL PRIMO DEGLI APPOSITI RIQUADRI CHE FIGURANO SUI MODELLI DI DICHIARAZIONE ( CUD 2013; 730/1 – BIS REDDITI 2013; UNICO PERSONE FISICHE 2013) E INDICANDO IL NOSTRO NUMERO DI PARTITA IVA  02769390135


per la destinazione diretta del Vostro contributo alla nostra cooperativa.


La scelta del 5 per mille per le organizzazioni ONLUS come la nostra non è in alternativa a quella dell’8 per mille e quindi entrambe possono essere effettuate .

 
 
Di Mano in Mano Solidale Cooperativa Sociale Onlus
Via Ponte dei Re n°6 - 23811 Ballabio (LC) - Tel./Fax 0341 530114 - dimanoinmanosolidale@tiscali.it - C.F. e Partita IVA: 02769390135